Home » I docenti di DISEGNO e STORIA dell’ARTE

I docenti di DISEGNO e STORIA dell’ARTE

Ecco i docenti di Disegno e Storia dell’Arte che operano nei nostri Licei, si presentano:

Cristiana CASTAGNERI

“L’arte scuote dall’anima la polvere accumulata nella vita di tutti i giorni”(Picasso)

Sono un amante dell’arte, mi è  stato tramandato da generazioni, mio padre studioso di architettura e archeologia, fin da piccola, mi ha sempre coinvolto nei suoi progetti e nelle sue ricerche. Ex allieva di Valsalice ( liceo classico), mi sono laureata presso il Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, con una tesi sull’analisi morfologica e tipologica di un antico porto dell’800 : Galaxidi, Focide, Grecia. Sono di origine greca, i miei nonni si sono conosciuti in Grecia durante la guerra e da qui nasce il mio amore per la culla della civiltà occidentale e la fortuna di conoscere la lingua greca. Sono circondata da architetti, mio papà, mio marito, mio fratello, mio cognato, ho due bambini che frequentano la scuola elementare Istituto Buon consiglio, dove fornisco un contributo di arte. Sono una creativa, in grado di emozionarmi di fronte al mondo e di trovare la bellezza in ogni cosa che ci circonda. Insegnare l’arte è una passione e con “pathos” spero di trasmettere ai miei allievi l’amore per questa materia, il mio intento è di entusiasmarli e farli sognare. Ho sempre frequentato scuole cattoliche, l’ambiente salesiano mi è familiare, sono stata riaccolta in questa scuola da poco e mi sento come a casa.

 

gualtierocroceGualtiero CROCE

Laureato a Torino in Lettere Classiche. Docente di Letteratura Italiana e Latina e di Storia dell’Arte nel Triennio Classico e Scientifico. Abilitato all’insegnamento per la Classe A011 (Materie letterarie e Latino nei Licei) e per la A054 (Storia dell’Arte). Exallievo del Liceo Classico dell’Istituto, lavora a Valsalice dal 2000; si dedica all’attività didattica a tempo pieno dal 1995. Pur avendo vinto il Concorso a cattedre nella scuola di Stato, ha deciso con convinzione di rimanere a Valsalice, rifiutando le chiamate per l’insegnamento a tempo indeterminato. Per formazione e per interesse specifico approfondisce le relazioni fra cultura figurativa e produzione letteraria. È Coordinatore dell’Area Artistico-Letteraria.

Insegna anche presso USAC Torino.

Un anno: 1968. Un colore: granata (quello di Torino). Un romanzo: La versione di Barney (di M. Richler). Un film: La sottile linea rossa (di T. Malick). Un quadro torinese: Annunciazione della Galleria Sabauda (di O. Gentileschi).

Valentina GILI BORGHET

Laureata in Storia del Patrimonio Archeologico e Storico Artistico presso l’Università del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro” con una tesi in Storia dell’Arte Medievale, ho conseguito un Dottorato di Ricerca in Storia dell’Architettura e dell’Urbanistica all’Università IUAV di Venezia. Medievista per formazione e passione, mi occupo in particolare di architettura monastica e canonicale dell’XI e XII secolo in area piemontese. Alle pubblicazioni in ambito accademico, unisco l’attività in associazioni culturali per favorire la conoscenza del medioevo piemontese anche presso un pubblico di non-specialisti. Sono vicepresidente dell’Associazione “Amici di Fruttuaria” di San Benigno Canavese e dedico molte delle mie domeniche e del mio tempo libero ad accompagnare i visitatori alla scoperta dell’Abbazia di Fruttuaria e del suo percorso archeologico. Nel 2015 ho fondato con alcuni colleghi storici dell’arte e archeologi l’Associazione culturale “Piemonte Medievale. Paesaggi Arte Storia”, di cui sono segretaria, per favorire la divulgazione del patrimonio medievale piemontese attraverso visite, conferenze e pubblicazioni. Canavesana di origine, ho uno stretto legame con la diocesi di Ivrea e svolgo varie attività come collaboratrice parrocchiale a San Benigno Canavese.