Home » I docenti della scuola Media

I docenti della scuola Media

Ecco i docenti della nostra Scuola Media:

I docenti di LETTERE si presentano:

davidecanaveroDavide CANAVERO

Ex allievo dell’Agnelli e di Valsalice, fin dagli anni del Liceo Classico ho coltivato l’idea di dedicarmi all’insegnamento, forse per via di un’attitudine innata a trasmettere il sapere e rendere chiari i concetti a chiunque mi capitasse a tiro, anche a chi non aveva voglia di ascoltare discorsi sui poemi epici o sulla struttura dell’universo! Dopo la laurea in Letteratura cristiana antica, nel 2005 il mio sogno di insegnare proprio a Valsalice è divenuto realtà e la mia avventura sotto l’ala protettiva di Don Bosco ha conosciuto una nuova tappa.
Tratto distintivo della mia natura è la creatività, in ogni sua forma, dalla scrittura, al disegno tradizionale, alla computer graphic, alla programmazione di applicativi e giochi per computer.
Ho sempre unito l’antico e il moderno, gli studi di Lettere Classiche all’informatica, alternando Omero con la paleontologia, Dante con l’astronomia, Manzoni con l’astrofisica. Se la scissione tra la cultura umanistica e quella scientifica è il grande dramma dell’età contemporanea e della nostra Italia cialtrona, ricondurre quei due mondi a unità è un obiettivo da perseguire con convinzione. Gli ambiti deputati a questa riconciliazione culturale sono due: la fantascienza, il genere letterario e cinematografico dove il matrimonio tra umanesimo classico e cultura scientifica si celebra dando i migliori frutti intellettuali degli ultimi cento anni; e naturalmente la scuola, dove è giusto e bello trasmettere ai ragazzi un sapere che non sia “a compartimenti stagni”.
La musica classica, jazz e rock; il cinema; la scrittura; la linguistica; gli studi biblici; la saggistica storica; l’archeologia e altri interessi si suddividono quel che resta del mio tempo libero.
Sono sposato con Veronica e ho due splendidi bambini, Alessandro e Sofia.

DSC_9469Daniele Codebò 

Primo Levi ha scritto che “l’amare il proprio lavoro […] costituisce la migliore approssimazione concreta alla felicità sulla terra”; entrare in classe, spiegare gli affascinanti argomenti che costituiscono l’universo delle discipline che insegno e dialogare con gli studenti grazie agli stimoli che queste ci regalano mi confermano, ogni giorno, la saggezza di quelle parole.
Dopo aver frequentato il Liceo Classico nella stessa scuola in cui oggi insegno, ho conseguito la laurea triennale in Beni culturali, archivistici e librari e quindi la laurea magistrale in Storia presso l’Università degli Studi di Torino, con una tesi sul teatro medievale. Durante gli anni dell’università ho preso il diploma di Archivistica, Paleografia e Diplomatica presso l’Archivio di Stato di Torino e ho intrapreso la carriera di archivista come libero professionista. In oltre dieci anni trascorsi fra antiche pergamene e archivi digitali ho rafforzato la mia passione per le fonti e per la storia, lente che ci consente di guardare, novelli Giano, al passato, al presente e al futuro, e per l’informatica, la complessa fonte del domani. Fra un archivio e l’altro mi sono abilitato all’insegnamento delle materie letterarie, e dopo alcune esperienze in scuole medie e istituti tecnici, sono tornato a alle origini, questa volta dall’altra parte della cattedra. Dopo aver vinto il concorso a cattedre per lo Stato, ho deciso di rimanere a Valsalice, dove oggi insegno nella scuola media e nel biennio del liceo scientifico, alternando alla mia adorata Storia due materie che ogni giorno mi riservano (ri)scoperte affascinanti, l’Italiano e la Geografia. Siccome il lavoro approssima alla felicità, cerco di colmare il resto della distanza con i miei hobby: viaggiare, la fotografia, il tennis, le mie gatte e i giochi da tavolo e di ruolo. 

rosannadiblasi Rosanna DI BLASI

Sono nata e cresciuta in un paesino del palermitano adagiato tra dolci e lussureggianti colline che guardano al mare. Ho trascorso un’infanzia spensierata e un’adolescenza serena, circondata dai colori intensi e vivaci della campagna: amavo disegnare i paesaggi che nelle giornate estive si offrivano ai miei occhi ingenui ed entusiasti usando tutte le sfumature del verde, e del marrone e le diverse gradazioni di giallo fino a quello più acceso del sole che, nella mia terra, ha la forza di stordirti lasciandoti senza fiato. La scelta degli studi classici mi ha resa la persona che sono diventata; era l’unica per me possibile in quanto quella più rispondente alla mia indole riflessiva e alla mia avidità di sapere. Sono sempre stata una persona mite ed equilibrata all’apparenza, ma col cuore costantemente “in burrasca”. Amo la filosofia, la psicologia e la letteratura, in particolare la poesia.
Ho conseguito la Laurea in Lettere Classiche con il massimo dei voti presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Palermo, trattando una tesi di filologia e civiltà greca che aveva per tema l’adulterio dal punto di vista linguistico, giuridico e antropologico. Contemporaneamente mi sono appassionata allo studio della Paleografia ottenendo il Diploma di Archivistica, Paleografia e Diplomatica. Raggiunto questo traguardo ho scelto di allontanarmi dal mio “nido” e di mettermi  nuovamente alla prova sostenendo i test di ammissione alla SIS in una città lontana, fredda e sconosciuta. Con grande soddisfazione sono stata ammessa e ho conseguito tutte le abilitazioni utili: posso insegnare materie letterarie alle medie e negli istituti tecnici ma anche latino e greco nei licei.
E così ho lasciato una terra di grandi scrittori per approdare in una terra di statisti (un tempo) e… soprattutto di santi. Qui Don Bosco mi ha accolta a braccia aperte: ho conosciuto delle persone straordinarie con le quali ho condiviso l’esperienza formativa della Sis; ho incontrato mio marito che non a caso si chiama Giovanni; il mio matrimonio e il battesimo dei miei due figli sono stati celebrati, in momenti diversi, nella parrocchia di Maria Ausiliatrice. Sono a Torino dal 2005 e da 5 anni insegno a Valsalice.
Ho scoperto i colori dell’autunno: il grigio delle giornate fosche e fredde, il giallo spento delle foglie secche che prima di toccare il suolo ondeggiano in segno di saluto e il rosso variegato  di cui si tingono alcuni alberi per poi spogliarsi di questa insolita veste; ho potuto apprezzare più di quanto non facessi prima il bianco abbacinante della neve e la calma che purifica l’anima. Che quadro meraviglioso è il mondo! Soltanto un pittore ineguagliabile poteva dipingere un universo così vario e tanto ricco di colori: ognuno di noi è una pennellata mai identica alla precedente. La nostra bellezza risiede nell’unicità del nostro essere diversi.  Non abbiate paura di essere voi stessi: mi è capitato di dire, di recente, ai miei ragazzi, a quelli che ho la fortuna di incontrare e con i quali condivido una parte del viaggio, quel viaggio che li porterà a scoprire ciascuno il proprio “tesoro nascosto”.
Mi piace insegnare perché imparo ogni giorno cose nuove.

valeriagarritano

Valeria GARRITANO

Sono nata a Torino il 3 marzo 1984 in una famiglia tanto calorosa e accogliente che ha sempre tenuto alla mia formazione scolastica e soprattutto cristiana.
Ho frequentato il mondo salesiano sin da piccola: asilo, elementari e medie all’istituto salesiano Virginia Agnelli e il liceo scientifico a Valsalice. Ho trascorso in questa scuola anni intensissimi di studio, crescita personale e spirituale. Ho avuto ottimi professori e compagni di classe (…ora miei colleghi!) e ho aperto pian piano il mio cuore a quella vocazione che stava maturando in me: l’insegnamento. Durante gli anni universitari ho sempre collaborato con Valsalice come volontaria del Servizio Civile, come educatrice e sostegno per alcune attività dell’istituto. Conseguita la laurea in Lettere moderne all’Università di Torino, ho iniziato a lavorare nella scuola media in qualità di insegnante di italiano, storia e geografia al fianco dei miei preziosi colleghi. Sono legata profondamente a don Bosco perchè mi ha da sempre voluta e accompagnata nella sua opera salesiana, insegnandomi l’amore verso il prossimo e l’attenzione amorevole verso il giovane nel suo delicato processo di crescita.
Mi sento intimamente riconoscente anche alla figura di San Francesco d’Assisi per avermi illuminata e guidata nella mia vocazione più grande.

mariacristinasardiCristina SARDI

Ho frequentato il corso di laurea in Filologia e Letterature dell’Antichità presso l’Università di Torino, dove mi sono laureata nel 2008 con una tesi specialistica in letteratura cristiana antica.
Ho frequentato per oltre vent’anni un oratorio salesiano come animata prima e come educatrice poi: in questi anni – oltre a conoscere la persona che oggi è diventata mio marito – ho scoperto la mia vocazione all’insegnamento e coltivato il sogno di intraprendere questa strada, per vivere accanto ai giovani.
Qui a Valsalice ho la possibilità di vivere nell’ambiente salesiano, a me caro, dove ho anchel’opportunità di insegnare le materie che amo e di trasmettere ai ragazzi i valori in cui credo, cosciente della chiamata a formare – come ci ha rivelato don Bosco – “buoni cristiani e onesti cittadini”.

Le docenti di MATEMATICA e SCIENZE si presentano:

emanuelaboscaEmanuela BOSCA

Ricordo ancora il giorno, era una domenica pomeriggio, in cui da piccola andai con i genitori al Colle Don Bosco e mi comprarono tre librettini a fumetti con la storia del Santo (li uso ancora adesso nei momenti del Buongiorno!).  Da allora Don Bosco mi accompagna nella vita: mi ha vista studente sui banchi di Valsalice e ora insegnante.
Dopo aver  conseguito la maturità scientifica nel 1998, ho frequentato il corso di laurea in Scienze Naturali presso l’ Università di Torino, dove mi sono laureata nel 2003 con una tesi sperimentale  in ecologia su “Ragni e altri artropodi quali indicatori di biodiversità nei vigneti”. All’inizio non pensavo a insegnare e così ho conseguito prima un master universitario e poi  ho collaborato con l’Università grazie a una borsa di studio. Ma le cose cambiano nella vita e così mi sono ritrovata a lavorare,  per diverso tempo, nell’ambito dell’educazione ambientale (anche come volontaria in quanto dal 2001 sono una Guardia Ecologica Volontaria della provincia di Torino) e per alcuni anni ho insegnato nella scuola media statale. Poi nel 2010, con gioia, ho accettato l’incarico a Valsalice ed è stato come un ritornare a casa: molto emozionante, soprattutto nei primi tempi, trovarsi al di là di quella cattedra che era stata, prima di me, banco di lavoro di insegnanti formidabili, alcuni dei quali ora sono miei colleghi. Esperienza molto significativa e arricchente umanamente è stata, per me, anche quella di poter lavorare al Toroc in occasione delle Olimpiadi e Paralimpiadi di Torino 2006. Dal 2010 faccio parte del Consiglio di presidenza dell’Unione Exallievi di Valsalice. Collaboro con Don Maj per le attività del Museo di Scienze naturali della  nostra scuola.

Eldsc_9480-bis2ena CRISTINO

Insegnare è… toccare una vita per sempre!
Mi sono laureata in Scienze Biologiche nel 1991 presso l’Università degli Studi di Torino. Sono ex-allieva salesiana e dagli anni ’90 Salesiana Cooperatrice: sono cresciuta calpestando sempre i “cortili di Don Bosco”. Ho iniziato a lavorare con la Famiglia Salesiana come animatrice in oratorio, poi come volontaria in paesi di missione e, al termine dell’Università come docente in diverse opere salesiane. A parte una breve parentesi nella scuola statale, sono ormai più di 20 anni che insegno “alla scuola di Don Bosco”, felice della netta scelta di campo fatta anche nel momento in cui ho rinunciato all’incarico di ruolo nella scuola statale. Albert Einstein diceva: “Ci sono due modi per vivere la tua vita: uno è pensare che non ci siano miracoli, l’altro è pensare che ogni cosa sia un miracolo”
… ogni giorno entrando in classe mi impegno a scoprire quali nuovi miracoli Dio ha compiuto nei ragazzi che mi trovo davanti.

valentinafraireValentina FRAIRE

La mia collaborazione con i Salesiani di Don Bosco è iniziata quando, studentessa presso questa stessa scuola, mi sono lasciata coinvolgere dalle attività del Movimento Giovanile Salesiano. Conseguita la maturità scientifica, mentre proseguivo i miei studi presso la Facoltà di Matematica dell’Università di Torino, ho continuato a frequentare gli ambienti di Valsalice rimanendo nel MGS, questa volta come animatrice. Raggiunto il traguardo della laurea, il mio primo approccio con il mondo del lavoro è stato in una grande azienda in attività di consulenza informatico-finanziaria. Non pienamente soddisfatta, ho abbandonato questa realtà per riavvicinarmi all’ambiente della scuola, dove sento di poter meglio esprimere la mia persona. Mi sono abilitata all’insegnamento frequentando la Scuola di Specializzazione (SIS) di Torino. Ho mosso i miei primi passi da docente prima presso la scuola media Meucci e poi a Valdocco. Parallelamente ho svolto l’ attività di esercitatrice presso la facoltà di Economia e Commercio per il corso di matematica. Sono parte del corpo docente di Valsalice dall’ anno scolastico 2005-2006. Sono felicemente sposata con Paolo.

I docenti di LINGUE si presentano:

mariaperroneMarina PERRONE

Ho sempre sognato di diventare insegnante e quindi mi ritengo fortunata perché faccio ciò che davvero mi piace e mi appassiona. Ma non sapevo che un giorno avrei insegnato a Valsalice e adesso posso dire che sono doppiamente fortunata. Perché? Perché faccio ciò che mi piace ma mi sento anche a casa!

 

 

 

marcorubioloMarco RUBIOLO

Sono Marco Rubiolo e sono nato a Torino il 15 settembre 1980. Laureatomi in lingue nel 2004, ho svolto vari lavori girando un po’ per l’Europa, per poi tornare alla mia prima passione: l’insegnamento. Dopo due anni presso la scuola media di Villarbasse e tre anni al San Giuseppe di Rivoli, ho cominciato una nuova avventura al Valsalice.

 

 

 

saratelesaSara TELESA

 

 

 

 

 

Docente di Arte e Immagine si presenta:

chiarafabbriChiara FABBRI

Nata a Torino il 29 settembre 1984, cresciuta e tuttora residente in un allegro paese di provincia, sono laureata in Architettura presso il Politecnico di Torino. Ho incontrato don Bosco nella scuola media salesiana di San Benigno C.se. Dal 1998 al 2003 ho frequentato il Liceo Scientifico a Valsalice: qui ho avuto la fortuna di incontrare insegnanti e amici che ancora fanno parte della mia vita quotidiana; sono tornata all’ombra del salice nel 2005 per svolgere il Servizio Civile Nazionale Volontario e poi nel 2009 in veste di insegnante di Arte e Immagine.

 

Docente di Tecnologia si presenta:

andreaolivazzoAndrea OLIVAZZO

Mi chiamo Andrea Olivazzo; a Torino mi sono diplomato presso l’istituto La Salle e poi la laureato in Architettura al Politecnico. All’inizio dell’anno 2002, dopo una breve esperienza di lavoro all’estero ho iniziato a realizzare presso il mio laboratorio artigianale delle Sculture Luminose, lampade realizzate prevalentemente in alluminio e legno per l’ambientazione di locali, uffici, abitazioni (www.andreaolivazzo.it). Contemporaneamente alla costruzione delle lampade per quasi 10 anni anni ho lavorato presso la Piccola Casa della Divina Provvidenza (Cottolengo di Torino) come responsabile di attività artistiche, artigianali, educative e ricreative a favore di persone disabili.  Attraverso questi laboratori artistici (pittura, artigianato, attività culturali) ho potuto sviluppare capacità e competenze relazionali guidando i partecipanti, tutti disabili sensoriali, ad esprimere e ricercare il proprio sé.
Saltuariamente effettuo lavori di progettazione architettonica, pratiche edilizie, per interventi di manutenzione straordinaria di appartamenti e ville.
Dal 2008, grazie all’incontro dei salesiani della scuola “Michele Rua” ho avuto l’opportunità di mettere al servizio dei giovani le mie competenze educative maturate, avendo particolare attenzione e predisposizione nei confronti delle persone con difficoltà di apprendimento o problemi relazionali (BES, DSA,HC). La mia prima mansione è stata infatti quella del professore di sostegno.
L’insegnamento della materia “Tecnologia” presso l’istituto Valsalice mi consente invece di esprimere la mia passione ed attenzione sulle tematiche della sostenibilità, dell’Ambiente, del rispetto della Natura e del consumo critico, maturate grazie a diverse esperienze di volontariato e passioni personali.
La principale motivazione però che mi spinge nel fare l’insegnante è la mia passione e gioia nello stare con i giovani condividendo e (spero) trasmettendo i valori cristiani in cui credo.
Sono sposato ed ho la grande fortuna di essere il papà di due maschietti.

Il docente di Musica si presenta:

gianlucagiubergiaGianluca GIUBERGIA  – VICEPRESIDE

Cosa hanno in comune Mozart e Michael Jackson? E i Coldplay con Bach? È quello che provo a spiegare ai ragazzi dal lontano 1991, anno in cui mi sono diplomato al Conservatorio di Torino e ho iniziato ad insegnare. Sono a Valsalice dal 2004 e, giorno per giorno con i nostri alunni proviamo a decifrare quel linguaggio universale che talvolta risulta difficile da capire. Così facendo scopriamo anche che la Musica ci può trasmettere sensazioni ed emozioni, e che l’affermazione di Bocelli “c’è musica classica talmente bella da diventare popolare e leggera, e c’è musica leggera talmente bella da diventare classica: quando la musica è bella è bella e basta!” è veramente azzeccata. Chiedetelo ai nostri alunni! W Verdi [Giuseppe]…e buona Musica a tutti!

I docenti di Scienze Motorie si presentano

baroneFrancesco BARONE

Sono ex allievo dell’Agnelli, luogo in cui ho incontrato e iniziato ad ispirarmi alla figura di educatore di Don Bosco.

Dopo la laurea in Scienze motorie e sportive nell’anno 2012 e la specializzazione in Scienze motorie delle attività adattate nel 2014, il mio progetto di insegnare è divenuto realtà grazie a Valsalice.
Cosa faccio nel mio tempo libero? A dire la verità non e che ne abbia molto, sono sempre impegnato nell’educazione e nella formazione dei ragazzi del settore giovanile del Torino F.C.

danielabuffa

Daniela BUFFA

Sono nata a Torino, il 17 febbraio 1974. Sono sposata con Davide e ho un figlio. Ho il diploma scientifico e mi sono laureata in scienze motorie alla SUISM di Torino. Mi sono abilitata all’insegnamento nelle classi di concorso A029-A030 frequentando la scuola di specializzzazione (SIS) di Torino. Ho lavorato,per sette anni, alla società ginnastica di Torino (Magenta) in qualità d’istruttore di ginnastica artistica.
La ginnastica e’ stata la mia grande passione dall’età di quattro anni, ha contribuito alla mia formazione e ha inciso sulla mia scelta professionale. Sono a Valsalice dal settembre 2005.

Docente di Religione si presenta:

Guido SALZA (sdb)