Home » La comunità educativa

La comunità educativa

Un gruppo con un obiettivo ben chiaro: fare crescere i vostri figli

L’insieme è più della somma delle singole parti, per questo crediamo in questo gruppo educativo

 

dsc_1758Salesiani, laici, exallievi, genitori, ragazzi e collaboratori realizzano nella nostra casa quanto stabilito dalle Costituzioni Salesiane:

“Realizziamo nelle nostre opere la Comunità educativa pastorale. Essa coinvolge, in un clima di famiglia, giovani e adulti, genitori ed educatori, fino a poter diventare un’esperienza di Chiesa, rivelatrice del disegno di Dio. In questa comunità i laici, associati al nostro lavoro, portano il contributo originale delle loro esperienza e del loro modello di vita. Accogliamo e suscitiamo la loro collaborazione” (Cost.47).

Sono membri della Comunità educativa pastorale tutti coloro che, a vario titolo, partecipano alla vita della nostra scuola: il nucleo è costituito dalla Comunità Salesiana locale, ma accanto ad essa si annoverano anche tutti i giovani e i ragazzi che frequentano la nostra scuola, i docenti del liceo, i docenti della scuola secondaria di primo grado e il personale non docente, le famiglie e tutti i collaboratori. Ne fanno parte comunque tutti coloro che frequentano abitualmente gli ambienti educativi, condividendone e attuandone la proposta.

Si appartiene alla Comunità educativa pastorale con livelli di partecipazione di varia intensità, dai più convinti ai più deboli; utile può essere l’immagine di una realtà a cerchi concentrici, in cui c’è un continuo movimento dalla periferia al centro.

La Comunità educativa pastorale é luogo in cui si fa esperienza di Chiesa ed è soggetto di educazione ed evangelizzazione. Sono suoi compiti:

  • promuovere il servizio di educazione e di evangelizzazione secondo il Progetto Educativo Pastorale;
  • condividere le esigenze educative e pastorali del carisma di don Bosco, di cui la comunità salesiana è garante;
  • coordinare il proprio lavoro con le altre forze ecclesiali e sociali presenti nel territorio, soprattutto a servizio dell’educazione dei giovani;
  • collaborare con le istituzioni ecclesiali e civili e partecipare alle iniziative del territorio; promuovere la formazione dei soggetti che la compongono;
  • curare il funzionamento degli organismi di comunione e partecipazione;
  • mantenere il collegamento con l’ Ispettoria salesiana e il Movimento Giovanile Salesiano.

Lo spirito di famiglia e il clima di accoglienza costituiscono le cifre caratteristiche dello stile tipicamente salesiano, grazie al quale poter costruire rapporti e relazioni all’interno della Comunità educativa scolastica.